un po' di ... Relax

Ah! La Relax! Mettetevi comodi perché questa è proprio una stanza da pascià! Come forse si può intuire questa era la camera padronale, la camera dei Bartolini. Questa parte dell'appartamento, o meglio, di tutto l'edificio, fu fatta ricostruire dal mio nonno negli anni 50 dopo che i bombardamenti del 1943 buttarono giù 2 terzi di quello che era allora il Palazzo Cacciò. Prima o poi vi racconterò qualcosa in più su questo argomento ma non ora. In questa grande stanza da letto i mobili già presenti sapevano proprio di camera padronale: letto, comò, comodini, guardaroba a tutta parete; tutto molto pomposo, in legno intagliato in vago stile barocco ma originale anni 70. Tutto l'insieme era veramente TROPPO ma il letto e il suo comò sarebbero stati perfetti per le mie idee per cui sono rimasti al loro posto.
Per alleggerire l'ambiente abbiamo aggiunto qualche elemento contenitore bianco e "aereo" di Ikea, un po' di fiori e foglie, un divano (letto), una scritta Relax e la stanza ha acquisito quel non so che di fresco e, appunto, rilassante. Il bagno esisteva già. Il mio nonno amava le comodità ed il bagno in camera se lo era fatto costruire già nei primi anni '70. Il nostro intervento ha riguardato comunque gli impianti e poi ci siamo sbizzarriti con il restyling. O meglio. MI sono sbizzarrita e continuo a farlo con i vari dettagli. Questa è la camera che mi dà più soddisfazione da questo punto di vista e vengo puntualmente rimproverata dalla mia famiglia perché la maggior parte dei miei acquisti finisce qui: accessori per il bagno, cuscini, lampade, lenzuola di lino. Rispecchia in pieno il mio gusto un po' "massimalista" e certamente saprò come continuare a soddisfarlo! Vi aspettiamo per verificare di persona ;-)




da Istagram:
È tornata la primavera anche nel bagno della "Relax"
un bagno un po' vintage e un po' stiloso...
Insomma, proprio come piace a me
🐅🌺🌿





Commenti